Quota iscrizione anno 2020

Si ricorda che la quota di iscrizione per l’anno 2020 , trasmessa in pec e posta prioritaria (ai soli iscritti che non hanno ancora attivato  la pec), è scaduta il 28 febbraio 2020.

L’avviso di pagamento può essere scaricato anche dalla sezione intranet del portale Fnopi http://albo.fnopi.it/Intranet/Login.aspx?ReturnUrl=%2fintranet%2fdefault.aspx ,previa registrazione.

Il pagamento dovrà avvenire unicamente utilizzando l’avviso di pagamento pagoPa.

Per qualsiasi dubbio o richiesta di informazioni a riguardo contattare la Segreteria dell’Ordine ( tel. 031/300218) negli orari di apertura –  da lunedì a venerdì 8.30/12.00 14.00/16.30.

Assemblea straordinaria variazione al bilancio 2020 – aggiornamenti

A seguito del prolungamento dello stato di emergenza Covid-19, gli iscritti che intendono partecipare all’assemblea straordinaria per la variazione al bilancio di previsione 2020, prevista in seconda convocazione per il giorno 21 agosto p.v. alle ore 18.30,   sono pregati di comunicarlo in segreteria, come già indicato nella convocazione,  fornendo un indirizzo mail ed un numero di telefono, in quanto l’incontro avverrà in videoconferenza.

Agli interessati verranno fornite tutte le indicazioni necessarie per l’accesso alla piattaforma.

convocazione

Pec OBBLIGATORIA per tutti i professionisti iscritti all’albo

Ricordiamo a tutti i professionisti iscritti ad OPI Como che non hanno ancora attivato la pec, di provvedere al più presto all’attivazione, in quanto  il D.L. 16 luglio 2020 n. 76, cd Decreto Semplificazioni,  ha apportato importanti modifiche alla legge 28/01/2009 n. 2 che ha introdotto l’obbligatorietà della PEC per i professionisti iscritti all’albo.

Alla luce della nuova normativa, ogni professionista iscritto all’albo che non comunicherà all’Ordine la propria pec, ovvero richieda l’attivazione della pec  fornita gratuitamente da OPI Como (link al modulo),  riceverà, con raccomandata a.r. diffida  ad adempiere entro e non oltre il termine di trenta giorni decorrenti dal ricevimento della stessa.

In caso di mancata ottemperanza alla diffida, l’Ordine dovrà comminare la sanzione della sospensione del professionista inadempiente dal relativo albo fino all’avvenuta comunicazione del domicilio digitale.

Si chiede pertanto la massima collaborazione al fine di evitare l’attivazione di tale procedura che, non solo si ripercuoterebbe  negativamente sull’iscritto che, con la  sanzione disciplinare  della sospensione dall’albo si vedrebbe costretto ad interrompere l’attività lavorativa, ma anche sull’Ordine che dovrà impegnare ulteriori risorse umane ed economiche per dar corso a tale adempimento obbligatorio .

La segreteria dell’Ordine è a completa disposizione per qualsiasi ulteriore informazione.

Borsa di Studio Elena Miroglio – Fnopi

Il progetto prevede l’istituzione di 5 borse di studio riservate a infermiere under 40 anni che abbiano già conseguito la laurea magistrale e intendano frequentare un master di secondo livello.

Il bando, pubblicato sul sito della Fnopi,  aprirà la strada a diversi percorsi formativi realizzati da molti atenei sul territorio nazionale. Le domande dovranno essere inviate all’indirizzo pec della Federazione: federazione@cert.fnopi.it

maggiori informazioni

Comune di Suisio Bg – screening di massa per la positività sierologica a Sars-Cov-2

Si riporta richiesta urgente del Comune di Suisio (Bg)

“Ai fini della buona riuscita dello screening di massa per la positività sierologica a Sars-Cov-2 (Covid19) nel territorio comunale di Suisio, realizzato nell’ambito di una ricerca scientifica di sieroprevalenza dell’Università degli Studi di Milano – Dipartimento di Scienze Biomediche e Cliniche “Luigi Sacco”, si richiede la disponibilità di personale infermieristico per almeno una unità a turno, dal 29/07/2020 al 09/08/2020 dalle 10 alle 14 e dalle 15 alle 19 “.

Il personale sarà naturalmente retribuito e le spese saranno sostenute dallo studio condotto dall’ospedale Sacco.

Tutti i dettagli:

https://www.comune.suisio.bg.it/articolo/screening-positivita-sierologica-sars-cov-2-covid19-nella-popolazione-suisio

Dalla Federazione Pugilistica ecco i BoxeVoucher per gli infermieri che hanno affrontato il Covid-19

La Federazione Pugilistica Italiana (FPI), dopo il lungo e difficile periodo di stop, ha deciso di ripartire dalla sua mission e dai valori che da sempre contraddistinguono la boxe, lanciando in partnership con FNOPI e insieme al suo advisor Artmediasport (con il prezioso contributo di Giorgio Bonifazi Razzanti, esperto di comunicazione sociale) la Campagna Sociale #NONABBASSIAMOLAGUARDIA – Alleniamoci insieme con Forza, Passione, Identità. Un’iniziativa dedicata agli infermieri che in questo periodo di emergenza sanitaria, con coraggio e grande senso di responsabilità, sono stati in prima linea nella lotta contro il COVID-19 ed ai loro figli, volendo contribuire a ristabilire la normalità che passa anche attraverso la pratica sportiva.continua

Riapertura uffici – SOLO su appuntamento

Ricordiamo che dal 20 luglio 2020 la sede OPI si è trasferita nella nuova sede a COMO VIA OLTRECOLLE,73  complesso “Como Alta”.

E’ possibile accedere agli uffici dell’Ordine SOLO su appuntamento, previo contatto telefonico al numero 031/300218 nei seguenti orari:  da lunedì a venerdì 8.30/12.00 – 14.00/16.30.

L’accesso agli uffici è consentito con mascherina chirurgica . All’ingresso degli uffici verrà rilevata la temperatura attraverso l’utilizzo di  termoscanner .

L’accesso alla sede è riservato ai soli casi strettamente necessari e indispensabili,onde ridurre l’assembramento in locali chiusi e il rischio di potenziale diffusione del contagio.

 

Come diventare “ambasciatore” della campagna #NonChiamateciEroi

La Federazione Nazionale Ordini Professioni Infermieristiche giovedì 25 giugno alle ore 21 lancia, con un evento social dedicato, la nuova campagna #NonChiamateciEroi, a sostegno della raccolta fondi #NoiConGliInfermieri: verrà apposto sulle finestre di ogni casa e divulgato attraverso i social network di ogni utente il simbolo della campagna. L’immagine ideata mostra un volto stilizzato per metà coperto da una mascherina chirurgica e per metà scoperto, a simboleggiare che ogni infermiere è sia un professionista sia un essere umano. Non un eroe da elevare, bensì un uomo o una donna con tutti i sentimenti che contraddistinguono ogni persona. continua